Borgo di Santa Giuliana



La data di costruzione del borgo di Santa Giuliana è incerta; le prime notizie risalgono alla seconda metà del XIV secolo.


Preso d'assedio nel 1411 dal capitano Paolo Orsini, alleato di Braccio Fortebracci da Montone, il borgo seppe resistere all'assalto e, grazie all'energica reazione dei suoi abitanti, riuscì a respingere gli assalitori e a ferire lo stesso Orsini.


Dopo un lungo periodo di abbandono, il borgo fu acquistato e ristrutturato da privati, nel pieno rispetto della struttura architettonica medievale. L'accesso al borgo è possibile attraverso una porta ad arco, dove un tempo vi era un ponte levatoio. Al suo interno è custodita una chiesetta dedicata a Sant'Antonio, edificata probabilmente nel 1558.


Torna alla pagina iniziale dell'itinerario Monte Corona