Cenerente



La leggenda popolare vuole che il nome di questo piccolo borgo nasca dal fatto che la zona dove sorge fosse, in epoche remote, un vulcano, sulle cui ceneri venne costruito appunto, Cenerente. Cenerente è un nodo viario, dal quale si diramano strade in tre direzioni: verso il lago Trasimeno, verso Perugia e verso l'alta valle del Tevere.
Infatti in passato era luogo di posta per le corriere che qui sostavano o cambiavano i cavalli prima di proseguire. L'edificio principale del borgo, databile intorno al XVII secolo, fu edificato ed appartenne per alcuni secoli alla celebre famiglia Massini da cui nacque l’illustre giureconsulto Filippo Massini (1559-1618).
Gli attuali proprietari lo possiedono ormai da diverse generazioni. Della chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena non si conosce l'epoca di costruzione; è comunque stata restaurata recentemente.
Si hanno notizie di un'altra chiesa piuttosto antica, intitolata a San Martino, della metà del 1300, ma già in rovina nel XVIII secolo.

Torna alla pagina iniziale dell'itinerario L'anello di Monte Pacciano