Eremo di Monte Corona



L'eremo di Montecorona si trova sulla cima del monte, immerso in un bosco di castagni ed abeti. La sua posizione lo rende un luogo ideale di meditazione e preghiera. L'eremo era infatti destinato ad ospitare quel ramo dei Camaldolesi, gli eremiti di san Romualdo, che volevano appunto riavvicinarsi allo spirito eremitico.

La sua costruzione risale al XVI secolo ad opera dei padri Camaldolesi e Coronesi. Il legame con la vicina Abbazia di San Salvatore era molto stretto. Quest'ultima costituiva la sede delle attività economiche e il rifugio per quei monaci vecchi e malati che non erano più in grado di rispettare le severe regole della vita eremitica.

Il complesso era composto dalla chiesa settecentesca e dalle casette dei monaci; con la soppressione degli ordini religiosi costituì un sicuro rifugio nei periodi di guerra.Dopo un periodo di totale abbandono, nel 1981, l'Eremo venne sottoposto a ristrutturazione e nel 1990 è stato aperto un nuovo monastero ad opera di religiosi che applicano la regola della clausura.

Torna alla pagina iniziale dell'itinerario Monte Corona